Pesca a mosca Basso Sarca 11/05/2019

Ci troviamo giovedì al club e con Paolo siamo incerti sulla pescata di sabato. Il meteo non favorevole, danno acqua dalle 15:00 ed i livelli non proprio ideali per la secca ci fanno dubitare.

Venerdì sera decidiamo comunque di provarci, però qui “vicino” basso Sarca di Arco.

Partenza ore 9:00 ed alle 10:20 siamo sul Sarca, non piove ed il cielo non è proprio sereno ma non c’è vento.

Inoltre , l’acqua trasparente ed il livello buono ci fanno ben sperare.

Prima tappa Rimone ma è alto e l’acqua anche qui è pulita, ci ritorneremo più tardi per vedere se cala.

Con Paolo decidiamo di andare in località Rauten e ci accorgiamo che il fiume dopo la piena di novembre è completamente cambiato.

Io lo affronto a ninfa e con sorpresa aggancio in sequenza tre trote, due fario, una sui 30 cm mentre l’altra era a malapena 20, e un bel ibrido di circa 35 cm.

Vedo poi un paio di bollate e montata la secca porto a riva altre due fariette di 20 cm.

Paolo invece prova a steramer e aggancia una fariolotta di 25 cm e una bella marmorata pura di quasi 40 cm.

Benone.

E’ un bel orario per andare alla Parete Zebrata per un panino ed una birra.

Sono le 14:30 e riproviamo il Rimone, livello decisamente calato ma non basso, ci portiamo nella zona No Kill e vediamo subito delle bollate… giù

Non si può ancora entrare in acqua per cui in posizioni non certo comode insidiamo le bollate che i nostri lanci ci permettono di raggiungere.

Le catture non si fanno attendere, qualche temolo, per me il primo della stagione e diverse fario sono al guadino.

Siamo troppo scomodi e le ormai rare bollate sono, naturalmente, sull’altra sponda fuori portata.

Si decide di pescare più comodi e spostarci a valle nella zona libera dove si può entrare in acqua.

Anche qui poca attività però le due bollate che abbiamo visto sono state “timbrate” da Paolo con in suo primo temolo della stagione ed una fariotta sui 25 cm.

Sono le 17:30 è un buon orario per portarci nella zona No Kill di Arco che ci ha spesso dato soddisfazione.

Fiume trasparente, livello buono un pò di aria dal lago e delle nubi che non promettono bene, ma niente schiusa.

Con Paolo si decide di provare la parte alta del tratto e lì qualche cosa si muove.

Troviamo una serie di bollate che, con pazienza ed un buon “campionario” di mosche riusciamo ad onorare.

Tutte fario e di tutte le misure dai 20 cm ai 35 prese con non poca difficoltà, ma con tanta soddisfazione.

Il cielo si fa scuro e dei nuvoloni neri cominciano ad abbassarsi, sono le 19:00 e visto che vogliamo cambiarci all’asciutto, si smette.

Abbiamo fatto bene a provarci, il meteo reale rispetto alle previsioni ci ha dato 4 ore di pesca in più ed il fiume è stato generoso.

Una gran bella giornata di pesca, ne è valsa la pena